Cerca nel blog

venerdì 20 marzo 2015

Finger stracotto di gallina livornese con pomodorini affumicati,morbido di patate al prezzemolo e polvere croccante di pelle

Ultimo finger per il progetto al quale sto lavorando...piatto interessante!

martedì 17 marzo 2015

Finger baccalà mantecato con chips di polenta

Baccalà,una delle mie passioni! Riproposto in dosi finger in quanto stò lavorando ad un progetto finger,dove sarà presente questo piatto più la finger ribollita presente sul blog..il piatto è finito con una chip di polenta e decorato con della menta!

domenica 15 marzo 2015

Finger ribollita!

La ribollita in Toscana è un must...ho fatto una versione finger,da aperitivo! Veramente spettacolare,un tuffo nel passato,un piatto tipico e povero,ma di grande sapore!

martedì 10 marzo 2015

Espressioni di cipolla rossa e pappa al pomodoro

Con questa ricetta partecipo al contest "Pappa al Pomodoro Revolution" utilizzando prodotti 
Mediterranea Belfiore e pane,ovviamente!
Per preparare questo piatto ho usato la passata di pomodoro bio della Mediterranea Belfiore,pane raffermo toscano...e cipolle rosse in quantità industriale!
Per prima cosa ho fatto la pappa la pomodoro,scaldando del buon olio evo toscano in una casseruola con dell'aglio in camicia,far insaporire bene l'olio dopo di che eliminiamo l'aglio e mettiamo la passata di pomodoro,facciamo cuocere aggiungendo sale pepe e basilico spezzettato con le mani,dopo una decina di minuti mettere il pane raffermo e allungare se necessario con del brodo vegetale o dell'acqua calda,cuocere fino a che il pane diventa pappa,togliere dal fuoco e mettere da parte.
Preparare le cipolle rosse,5 cotture diverse.
Per la cipolla marinata tagliare finemente la cipolla e metterla sotto sale grosso per due ore,poi rimuovere il sale e lasciarla sotto acqua corrente per eliminare i residui di sale,mettere da parte.
Per la cipolla caramellata di agrodolce,far appassire un la cipolla tagliata finemente con olio evo,poi aggiungere aceto di vino bianco, un goccio d'aceto balsamico,dello zucchero di canna e un pò di sale,far cuocere per circa 20 minuti.
Per la crema di cipolla ,lessare la cipolla tritata con acqua e un filo d'olio,a cottura ultimata frullare la cipolla regolando di sale pepe e olio evo.
Per preparare il guscio di cipolla che poi farà da contenitore per la pappa,far lessare una cipolla intera con la buccia per 40 minuti in acqua e un goccio di aceto di vino bianco,poi scolare rimuovere la buccia e tagliare per lungo ricavando uno spicchio che poi andremo a arrostire su entrambi i lati in una padella antiaderente calda.
Per la tempura,fare una pastella con acqua gassata fredda e 1/3 di farina 00 e 2/3 di maizena,mettere gli anelli di cipolla e friggere in olio di semi di girasole.

Prepariamoci per impiattare,tiriamo con un tarocco la crema di cipolla,ci adagiamo il guscio di cipolla lesso e arrostito riempito con la pappa al pomodoro e ci mettiamo sopra la cipolla marinata,a fianco metteremo la tempura e la cipolla caramellata agrodolce,finiamo il piatto con del basilico! 
Un piatto interessante,dove ho cercato maggiori contrasti possibili giocando con la cipolla,dolce e cremosa la salsa,croccante e salata la tempura,agrodolce, e fresca la marinata...buon appetito!

domenica 8 marzo 2015

Seppie in zimino..rivisitate!

Come non dare un'omaggio alla mia città,Livorno!
E proprio per questo che ho deciso di proporlo,per l'amore che ho per la mia città e per i suoi tipici piatti..non ho voluto fare il Cacciucco perchè forse,troppo "famoso" e con meno possibilità di variare le consistenze e l'impiattamento!
Ma veniamo alla preparazione dei vari elementi che compongono il piatto!
Per prima cosa puliamo bene le seppie e poi tagliamole a losanghe,facciamo un soffritto di olio evo,aglio in camicia,salvia e peperoncino,quando gli odori si saranno sprigionati togliere il tutto e mettere a rosolare le seppie a fuoco forte,dopo di che sfumare con un bicchiere di vino rosso.
Far ritirare il vino rosso e iniziare a bagnare quando necessario con del fumetto di pesce e portare a cottura. Cuocere per circa un'ora e un quarto,e regolare di sale.
Preparare le bietole,dopo averle pulite e separato le coste dalle foglie,sbianchiamole in acqua bollente salata e poi fermiamo la cottura in acqua e ghiaccio,con i gambi faremo una crema frullandole con olio evo,sale,pepe e un pò di fumetto di pesce,mentre le foglie le salteremo in olio evo e aglio in  camicia poco prima di impiattare.

Preparare i pomodorini confit in forno a 120 gradi per due ore cospargendoli con olio evo,sale,zucchero a velo,pepe,timo e scorza di limone.
Cuocere le bietole e impiattiamo:
una bella spennellata di nero di seppia,mettiamo le bietole e 3 losanghe di seppia più i tentacoli,nappiamo con la salsa creata in cottura,finiamo con gocce di crema di bietola dove adagiamo i pomodorini confit e un giro di olio evo!

Con questa ricetta partecipo al contest LaMiaToscana di Ibiscottidellazia in collaborazione con VersiliaFormat.


venerdì 6 marzo 2015

Polpo alla piastra con caviale di caffè

Piatto visto a Masterchef nell'esterna all'Enoteca Pinchiorri a Firenze..bè che dire davvero ottimo e bello!
Il contrasto che dà il caviale di caffè è davvero notevole!

Spiedino di scampi e capesante con cipollotto al limone e infuso di mela verde e sedano

Ricetta di Antonino Cannavacciuolo,semplice ma molto buona,l'infuso di mela e sedano e il limone del cipollotto danno una freschezza in bocca fantastica,un piatto veramente eccezionale!